Da un “Diario della Grande Guerra” quarta e ultima parte


mercoledì 11 ottobre
Stanotte è stato un diluvio, è stato un continuo bombardamento. Stamani sono andato da Masino, mi ha detto che il 1° novembre apriranno le licenze. Dice che oggi abbiamo avuta una grande vittoria, dice 4.000 prigionieri sul Carso. Il tempo è nuvoloso. Stasera è venuta un’altra buona notizia, dice che siano stati fatti altri 7.000 prigionieri sull’Isonzo.


mercoledì 18 ottobre
… C’è un bombardamento straordinario oggi, lungo un buon tratto del fronte, ma maggiormente dev’essere dalla parte del Pasubio [N.d.C. monte delle Prealpi Vicentine]; è una cosa incredibile, trema tutta la casa. Stasera grande spettacolo: lampi e tuoni di cannone si susseguivano incessantemente è una cosa da non dirsi, sembra lo scatenarsi di una tempesta. Di tanto in tanto si vede ancora qualche razzo.


martedì 24 ottobre
… Abbiamo avuta la notizia di partenza. Ancora però non si sa quando andremo via. Mi dispiace che la nostra sezione viene sciolta, i telefonisti van da sé ed i conducenti vengono divisi in tre gruppi, tre vanno a Verona, due in Valsugana e 13 medesimo ma in altro posto. Preferirei andare fra i 13, ma vedremo. Stasera monto di guardia.


venerdì 27 ottobre
Alle 7 ½ siamo partiti da Schio, siamo passati per Zanè – Tiene – Bassano ove siamo giunti alle 17 e vi abbiamo pernottato. Il tempo è stato discreto, ed il viaggio, benché fatto lungo la strada provinciale, è stato buonissimo, un po’ l’abbiamo fatto sul mulo, un po’ in carrozza.

sabato 28 ottobre
Siamo partiti da Bassano alle 7 ½, siamo passati per Primolano, siamo andati per Arsiè, Fastro e quindi siamo tornati indietro e siamo venuti a Rocca; il tempo è stato un po’ bruttino ed è piovuto. Siamo giunti a destinazione alle 17 ½.
Credo che passeremo effettivi al 3° Genio [N.d.C. telegrafisti]. Mi sembra che staremo bene. Abbiamo fatti più di 65 km.


lunedì 30 ottobre
Stanotte ha piovuto fortemente, mentre stamani è una bella giornata. Oggi abbiamo preso servizio.
Siamo andati con 11 muli a basto a portare legna alla stazione Radio in cima al Novegno [N.d.C. monte delle Prealpi Vicentine]. E’ molto faticoso, sudavo come di luglio. Però mi sono divertito, c’era un cap. magg. molto gentile, ci ha fatto vedere la stazione.
Ho portato il binocolo e di lassù ho veduto il M. Lisser ove c’è il forte, il Col del Gallo ove c’è una batt. antiaerea, il M. Cima di Campo ove c’è il Forte; il M. Cimalan pure lì c’è il Forte [N.d.C. sono citati: il Monte Lisser con l’omonimo forte, il dirimpettaio Monte Cima di Campo con il Forte Leone, la Cima Lan con l’omonimo forte].
Oggi ci hanno dato il corredo invernale. Ci hanno dato un monte di roba, qui ci trattano assai bene.


mercoledì 15 novembre
Oggi sono stato tutto il giorno a caricare sassi. Bella giornata. Ho fatto diverse fotografie. Niente di nuovo.

giovedì 16 novembre
Oggi è il primo giorno che nevica. Sono andato al Comando a lavare due stanze. Stasera ho dovuto fare la massicciata. Stasera il tempo si è rimesso, non fa gran freddo però. Sono molto stanco.


martedì 5 dicembre
Tempo cattivo, acqua tutto il giorno, niente di nuovo. Stasera alle 9½ ho avuta la gradita notizia che il giorno 11 parto per la licenza … Vorrei divorare questi giorni.


giovedì 7 dicembre
Oggi nevica, viene tanto grossa che così non l’avevo mai veduta, tanto che in pochi minuti ha alzato da terra, nonostante che abbia trovato il terreno acquoso dalla pioggia caduta. La sera è passata la macchina spazza neve [N.d.C. nella foto sotto].


sabato 9 dicembre
Pure oggi acqua e neve. Stasera ho finalmente in mano il foglio di licenza, domani mattina, tanto io che Paladini, andremo alla visita medica quindi scenderemo in Compagnia onde far firmare e riempire detta licenza.

domenica 10 dicembre
Stamani sono andato alla visita medica (Arsié), onde far firmare la licenza, quindi sono tornato alla Rocca; a mezzogiorno mi hanno dato nuovamente la licenza firmata dal com. della ns. compagnia, quindi sono andato a Tezze, stazione ove dovevo montare. Ha nevicato per tutta la strada. Ho pernottato dentro una stalla aspettando l’ora del treno.

lunedì 11 dicembre
Stamani alle 4 ho preso il treno per Vicenza, ove sono giunto alle 8 ½; qui ci hanno frugati, ci hanno portato in un teatro aspettando l’ora della partenza. A mezzogiorno siamo partiti.

martedì 12 dicembre
Stamani finalmente sono arrivato a Livorno alle 7. Quale felicità!

mercoledì 13 dicembre
Da oggi mi decorre la licenza. Ho dormito fino a mezzogiorno.

Qui termina il diario. Dino, trascorsa a casa la licenza, torna nelle zone del fronte e vi rimane fino alla fine della guerra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *